Aziende
# Saune e idromassaggi per viziare il vostro benessere
# Saune e idromassaggi per viziare il vostro benessere

di Stefano Pescia | 

Benvenuti in un’oasi di pace e di salute che vi permetterà di allontanare la tensione nervosa e di godere dei benefici dell’idroterapia. Il tutto vi permetterà di stimolare in modo salutare la circolazione del sangue e di migliorare le difese naturali dell’organismo.

In questi ultimi anni la costruzione o la ristrutturazione di case o appartamenti, ha permesso a molti di realizzare un proprio sogno; quello di trasformare il bagno in un funzionale o pratico locale servizi. Un angolo della propria abitazione dotato di piacevoli soluzioni simile ad una vera e propria SPA. Una sigla che è l’abbreviazione del latino “Salus per aquam”: la salute attraverso l’acqua. Fin dai tempi antichi si conoscevano le qualità curative dell’acqua, l’effetto medicinale del calore e i miracoli che possono fare i massaggi. Il tutto per rinforzare le difese immunitarie. Grazie all’evoluzione delle nuove tecnologie, progettare e soddisfare le aspettative di ognuno di noi, direttamente tra le proprie mura domestiche, è una piacevole realtà. I desideri si adattano perfettamente anche a spazi di dimensioni ridotte e a contesti già esistenti, con dei modelli dal design moderno e raffinato. Anche i costi sono tutto sommato contenuti e il tempo di installazione diventa sempre più breve. L’unico fondamentale principio rimane quello di selezionare dei prodotti di qualità certificati e di rivolgersi sempre ad uno specialista del settore.

La sauna: un’antica storia! | Per far traspirare e eliminare le tossine, attraverso il sudore, è indubbiamente un procedimento termico tra i più antichi e conosciuti del mondo. La storia ricorda che già negli antichi insediamenti aztechi, le donne partorivano in una sorta di capanna “sudatoria”, per poter beneficiare del calore lenitivo e rilassante, per alleggerire le doglie. Le tradizioni della sauna si sono conservate e perfezionate soprattutto nei paesi nordici. Nell’immediato dopoguerra, la moda della sauna finlandese si è diffusa anche in Europa e negli Stati Uniti dove viene considerata un ottimo metodo per rilassarsi e favorire un salutare sonno. Le saune si possono installare, oltre che in bagno, in qualsiasi ambiente della casa, seminterrati o mansarda compresi. L’importante è che vi siano le possibilità di arieggiare l’ambiente per facilitare l’eliminazione del vapore acqueo che produce. È inoltre indispensabile la presenza di una presa elettrica per l’alimentazione della stufa interna che produce il calore.

Come godere al meglio dei suoi benefici? | Gli esperti ritengono che non esiste un momento adatto per effettuare una sauna. Prima di tutto seguite il saggio principio di avere tempo per farlo con calma. Magari per iniziare rilassatevi sorseggiando una tisana calda, che vi aiuterà a sudare. Il secondo passo prima di entrare nella sauna è quello di effettuare una doccia, prima, insaponandovi bene con il sapone. Questo consente di preparare la pelle con i pori ben aperti e facilita il rilassamento di tutto il corpo e la successiva eliminazione di acidi e tossine. I modelli di sauna sono numerosi e si adattano a dipendenza dello spazio a disposizione. In generale hanno una struttura a forma di cabina, in legno, materiale naturale, profumato, isolante e resistente alle elevate temperature e all’umidità, mentre le porte di chiusura sono, in genere, in vetro temperato con un spessore di 8 mm.  All’interno la cabina è attrezzata con comode sedute, in legno grezzo, di pioppo o abete dove potersi sdraiare se le dimensioni lo consentono, e una stufa. La medesima può essere scaldata a carbone, legna, carbonella o elettricità con pietre per il riscaldamento. Il pannello di controllo digitale nei modelli più moderni è retroilluminato a LED. L’attrezzatura in dotazione deve essere completata da igrometro, termometro, clessidra e da un mastello con mestolo in legno. La sauna originale prevede il raggiungimento di circa 100 °C all’interno della cabina, con un tasso di umidità inferiore al 20%. Per chi non tollera temperature così elevate, ci sono anche modelli con calore più “contenuto”, a cominciare da 60 °C.

La vasca idromassaggio entra anche nel bagno | Il particolare effetto combinato di acqua calda (con una temperatura consigliabile tra i 37 ed i 38 gradi) e massaggi, sono alla base di una vasca per idromassaggio. In commercio sono presenti diversi modelli che si differenziano per dimensione e caratteristiche tecniche, oltre che per la qualità di realizzazione del prodotto che rimane comunque un aspetto da considerare prima dell’acquisto. Se si decide di sostituire una vasca tradizionale con un idromassaggio è necessario prevedere anche un collegamento elettrico. La vasca da acquistare dovrà essere adeguata all’impianto domestico esistente, che deve poter supportare il carico generato dal motore dell’idromassaggio. Anche la pressione dell’acqua nell’impianto idraulico deve essere adeguata per garantire un corretto ed efficace massaggio dei getti d’acqua. Inoltre, ogni vasca, dovrebbe essere dotata di un pannello asportabile anteriore per permettere una possibile ispezione e ventilazione dell’impianto oppure dotata di aperture, fori o grigliati. Quadrate, rettangolari, tonde, sono i generi più convenzionali per le vasche idromassaggio, ma si trovano in tutte le forme e dimensioni, quindi anche in questo caso affidatevi alle ditte specializzate.

Un angolo wellness in casa | Oltre alle vasche di misure standard da 170 x 75 cm, si trovano facilmente modelli più piccoli, con una lunghezza di 160 cm, o più grandi, anche di 190 cm di lunghezza. La tipologia della vasca, a incasso o a libera installazione pannellabile, è uno dei primi fattori da tenere presenti al momento della progettazione del bagno. Altrettanto importanti sono i collegamenti non soltanto idraulici, ma anche elettrici. In alcuni dei modelli più attuali le bocchette di erogazione da cui escono getti di acqua mista ad aria sono a filo, tanto da risultare alla vista invisibili. Le vasche si possono arricchire con diversi accessori supplementari come portaoggetti, radio e anche un collegamento per iPod o CD. Due sono le tecniche di massaggio più conosciute. La Whirlpool, basata su un sistema di bocchette sistemate lungo le pareti laterali orientabili, che erogano acqua miscelata ad aria, con pressione regolabile. I getti d’acqua e d’aria colpiscono il corpo con un massaggio energetico e rivitalizzante. Altra tecnica è quella dell’Airpool. In questo caso l’aria, da sola o miscelata con ozono, viene immessa nella vasca da appositi diffusori posizionati sul fondo della stessa. Questo tipo di massaggio può essere continuo o intermittente. Il sistema misto, prevedendo entrambi i tipi di idromassaggio, assicura i benefici dei getti del Whirlpool e l’azione più dolce dell’Airpool. Per evitare di affaticare la pelle e gli organi, gli esperti consigliano una durata di un bagno nelle vasche da idromassaggio. © Riproduzione riservata

# Saune e idromassaggi per viziare il vostro benessere # Saune e idromassaggi per viziare il vostro benessere # Saune e idromassaggi per viziare il vostro benessere # Saune e idromassaggi per viziare il vostro benessere # Saune e idromassaggi per viziare il vostro benessere
Torna indietro
Iscriviti alla newsletter